Warning: A non-numeric value encountered in /home/podolog4/public_html/wp-content/themes/Divi-7/functions.php on line 5763

Ipercheratosi o calli

Cause

Dal punto di vista prettamente biomeccanico possiamo distinguere le callosità da:

  • difetto d’appoggio;
  • eccesso d’appoggio;
  • difetti ossei (dita più lunghe, metatarso varo);
  • difetti articolati (artosi, atrite, metatarso plantarflesso, alluce valgo ecc..)

A queste cause vanno aggiunte le patologie sistemiche (diabete, artrite reumatoide, psoriasi, cattiva circolazione) e quelle dovute ad una calzatura non idonea che porta alla modifica del passo con conseguente cambio della postura globale dell’individuo con spostamenti del baricentro corporeo.

Sintomatologia


I calli possono colpire qualsiasi parte del corpo, ma interessano prevalentemente i piedi perché è qui che, quotidianamente, si viene sottoposti a frizioni e sfregamenti per colpa di lavori pesanti o di scarpe strette e inadatte.

Tipi di Callosità

Le callosità da sovraccarico non sono tutte uguali; a seconda dei tipi di sovraccarichi e dalle forze che agiscono sulla superficie della cute si possono distinguere due principali categorie di callosità:

  • Heloma
  • Tiloma

l‘Heloma è un indurimento ed ispessimento dello strato corneo dell’epidermide, causato dall’azione contemporanea di attrito e pressione. Gli Helomi si creano spesso tra un dito e l’altro e vengono erroneamente confusi con delle Verruche.

Il Tiloma è dovuto ad un notevole ispessimento dello strato corneo in seguito a pressione verticale protratta nel tempo su una zona cutanea che ricopre un piano osseo.

 NB: Nella cura dei calli non ci si può improvvisare podologi sia per hobby che per professione, in quanto fattori sistemici quali malattie del metabolismo, possono condizionare in maniera importante il buon esito della cura e soltanto un podologo laureato può conoscerli ed adoperare le cure migliori.